Login / Register

Antica Osteria Gigino Restaurant

-

Via Romana della Castagna, 27/r, 16148 Genova, Italy

More restaurants in Genoa

Mark as favorite Remove favorite
View my favorites

Restaurant description

Mi presento, sono Fabrizio Bogo titolare dell’Osteria e come dice l’intestazione vi racconto un po’ di storia del locale tramandatami dal vero “GIGINO” ,Luigi Vassallo.

Nel ‘20/25 era la classica osteria dove si andava a giocare alle carte o a biliardo e chiaramente nel frattempo bersi un buon bicchiere di vino. Poi ad un certo punto la Ida, la mamma di “GIGINO”, iniziò a fare qualche piatto per gli amici e la prima tavola appunto fu il biliardo dove appoggiando un tavolaccio sopra lo si usava proprio al posto del tavolo. Da quel momento nacque l’“OSTERIA CON CUCINA”.

Venne cosi il momento di iniziare a fare sul serio. Ai fornelli la Mamma Ida e la “Giuse” iniziarono a preparare (essendo “GIGINO” un cacciatore ) piatti a base di cacciagione e specialità tipiche genovesi (ripieni pesto arrosti lo stocche accomodato ecc..). Il compito di “GIGINO” era quello di stare tra i tavoli.

Il “GIGINO” (foto) Oste di quei tempi amava intrattenere i suoi clienti con racconti barzellette e buona cucina avendo spesso tra i suoi commensali ospiti illustri... Il violinista Renato de Barbieri, il chitarrista Centanaro, il portierone Battara, il professor Dogliotti, Dapporto, Walter Chiari, Rascel, Gino Bartali ,Gianni Morandi e la Pitagora, Alberto Marano ( pittore contemporaneo) e altri non meno famosi... come il mitico “Bunni” di Sturla, Giannetto Fieschi. Insomma era diventato un ritrovo di artisti e amanti della buona tavola.

L’osteria in quegli anni era “fuori Genova”, andare a pranzo o cena da “GIGINO” era fare la classica gita domenicale fuoriporta difatti in quei tempi non esisteva Corso Europa e praticamente la città arrivava fino a Corso Buenos Aires. Per andare in “riviera” l’unica strada era la Via Aurelia o Via Romana della Castagna.

Passarono gli anni e il buon “GIGINO” decise di abbandonare l’attività all’incirca nell’80. Seguirono diverse gestioni fino a che arrivò Giorgio Bove a rilevare l’Osteria. Era il 1989, ottobre per la precisione, e come collaboratori aveva me e un altro ragazzo di fiducia (Gavino).

Iniziammo seguendo le orme della vecchia classica osteria del buon “GIGINO” e pian piano il locale incominciò la sua rinascita.
Io ero il GIGINO della situazione, passando tra i tavoli cercando di trasmettere la voglia di “OSTERIA” ai clienti. Era la mia prima e unica esperienza nel condurre praticamente un locale da solo ( chiaramente dietro di me c’era Giorgio che mi aiutava e instradava nella direzione giusta).

Venne il momento in cui Giorgio volle cedere, chi meglio di me e Laura (che nel frattempo era subentrata nello staff) poteva rilevarlo..? Facemmo la pazzia ! Chiaro dal punto di vista lavorativo non cambiava nulla ma da quello economico si, eccome se cambiava. Spese da affrontare e bollette da pagare ma ci rimboccammo le maniche e facendo dei sacrifici giungemmo all’obbiettivo, l’OSTERIA era nostra!

Finalmente il sogno si era realizzato. Continuammo sullo slancio di quando si era dipendenti, per un po’ stesse abitudini stessa cucina.

Il cambiamento ci fu quando decidemmo di dare una svolta al menù e alla cantina, io da sempre appassionato di carne vado dal Re dei macellai (DARIO CECCHINI) accompagnato da un amico (Franco) nacque subito un feeling, da quel giorno le BISTECCHE DI CECCHINI (fiorentine e costate di non meno di un chilo e mezzo l’una ) sono servite sulle nostre tavole e non solo le BISTECCHE ma il “tonno del Chianti” il “sushi” il “giginoburger” ma di quello ve ne parlerò più avanti...(nella sezione LA CUCINA)

Chiaramente non abbiamo cambiato solo la carne ma tutto il menù, Patanegra, Jamon serrano, cotto al tartufo, bè non vi sto ad elencare il tutto (lo scoprirete dopo) passando da una cucina tradizionale ligure ad una cucina toscana, chiaramente il pesto il tocco e lo stocche (su ordinazione) non mancano mai sulle nostre tavole.

Be che dire ancora ? Siamo ancora qui con più entusiasmo che mai...

Alt... non e’ che nel mentre non sia venuto più nessun artista o personaggio famoso. Vecchioni e la sua band quando sono a Genova per lavoro son nostri ospiti. Ric e Gian, Beppe Grillo, La Luvi de Andrè, Lillo Fossati, Beppe Gambetta, Paolo Calissano, Paolo Vallesi, per non parlare dei calciatori non li nomino tutti senno ci vorrebbero tutti gli album della panini dal ’90 ad oggi, specialmente negli ultimi anni è stato un covo ROSSOBLU’. Sin dai tempi di Bortolazzi, Ruotolo, Torrente, Baldini e Caccia, Milito, Motta, Sculli, Palla, Criscito, Palacio...e tutti gli altri hanno fatto capolino da noi. Non sono mancati anche sampdoriani tra cui Palombo, Del Vecchio, Quagliarella, Berti ....e molti altri.

Be non mi resta che dire che vi aspettiamo per degustare le nostre portate....

Vi descrivo un po’ il locale:

entrando si nota subito la tipologia … osteria classica … con le pareti piene di quadri con cui i pittori dell’epoca a volte pagavano i loro pranzi,ambiente sobrio e rustico allo stesso tempo

l’Osteria si divide in tre sale. La prima subito come si entra (a volte .. quando non si entra direttamente dal portone del caseggiato )dove una volta era posizionato il bancone della mescita vini , non molto grande ma accogliente per ospitare riunioni di lavoro o di famiglia …

La seconda un po’ più grande (dove si giocava a carte e biliardo)adatta per piccoli ricevimenti, dove son in mostra le fotografie con i personaggi famosi dell’epoca del “GIGINO”.

La terza (la più intima) piccolina dove salendo 3 gradini si e’ a contatto con l’Oste.

Ah dimenticavo per entrare in Osteria occorre suonare il campanello.

Loading Loading...

Restaurant details

Cost: EUR 26-50

Cuisine type

  • European cuisine | Italian
  • Gluten free | Dietic
  • Brasserie | Barbecue

Amenities

  • Appropriate for business meals
  • Pets allowed
  • Handicapped accessible
  • Free WIFI
  • Children friendly
  • Air conditioned

Reviews

Add a review

Average member rating: -

Food -

Value -

Service -

Ambience -

Toilets -

Log in or Register to write your own review!

Details

Specialities

Come vi dicevo nella storia del ristorante da diversi anni abbiamo cambiato la tipologia della cucina andando sempre di più alla ricerca di prodotti genuini e di qualità pertanto le preparazioni sono disponibili in base alle stagioni.

Quando ci si accomoda al tavolo serviamo sempre una flute di prosecco con una bruschetta con olio e pane toscano in modo da poter leggere il menù con tutta calma.

Abbiamo una scelta di antipasti che varia dalla carne cruda “sushi”( condito semplicemente con olio, sale di Dario Cecchini, aglio e prezzemolo e una lacrima di limone).

Al “tonno del Chianti” (carne di maiale fatta bollire con vino bianco e alloro e servita a freddo con cipollotto e cannellini proprio come fosse tonno).

Patanegra il miglior prosciutto crudo al mondo.

Jamon serrano anch’esso spagnolo.

Cotto di Norcia intagliato con tartufo nero.

Insalata di funghi porcini / ovuli chiaramente in base alla stagione.

Per passare poi a carpaccio di manzo macerato al Barolo e controfiletto di Angus macerato ai funghi porcini.

Come primi piatti proponiamo taglierini,ravioli di carne o di borraggine , lasagne pappardelle e gnocchi tutto impastato da noi.

I taglierini vengon serviti con Castelmagno tartufato tipico formaggio piemontese.

I ravioli di carne con il classico “tuccu” di carne lasciato cuocere all’antica almeno 3 ore a fuoco lento, come vuole la tradizione,
al posto dei classici pansoti noi serviamo i ravioli di borraggine ( un po’ più leggeri ) con salsa di mandorle (più delicata e gentile della salsa di noci).

Pappardelle o taglierini al sugo di cacciagione a seconda di quello che ci portano ancora i vecchi cacciatori come era nelle abitudini del “GIGINO”.

Gnocchi di patate alla crema di tartufo.

Certo che in una Osteria ligure non potrà mancare il pesto, rigorosamente fatto con basilico di Pra con il quale noi condiamo lasagne, gnocchi o pappardelle.

Per chi non mangia carne ( oltre ai ravioli di borraggine ) abbiamo delle penne di grano duro alla contadina, cioè un misto di tutte le verdure di stagione preparate in casseruola con un soffritto di funghi secchi e pinoli e pomodoro fresco

P.S. per favore non chiedetemi le penne al pesto!

Eccoci ai secondi piatti:
una proposta di preparazioni alla griglia e in casseruola tutti o quasi rigorosamente con contorno abbinato.
Brasato di coppa al Barolo con purè, bocconcini di manzo ubriachi con patate mantecate all’aceto balsamico, cinghiale o lepre in salmì con la polenta, tutti piatti di lunga e curata preparazione chiaramente proposti per la stagione invernale.

In estate abbiamo qualcosa di più classico tipo lo “spiedone” ( 500 gr. di carni e verdure miste) e il “galletto del vicino” detto cosi appunto perché un nostro vicino ne ha alcuni che quasi quotidianamente ci fornisce.

Veniamo ora alla parte della griglia che e’ disponibile tutto l’anno.

Si va dalla classica tagliata di Angus argentino alla tagliata di Cecchini, filetti di Angus da 300gr. rigorosamente al sangue servito con la trevisana alla piastra, salsicce di Norcia o di Cecchini con fagioli cannellini, petto d’anatra all’aceto balsamico su un letto di trevisana, costine di agnello alla scottadito con patate al rosmarino, filetto di maiale con cipolle di Tropea, costate irlandesi da circa 1 kg l’una, fino ad arrivare al ”GIGINOBURGER” ( hamburger di 250gr in crosta di pane servito con patate fritte e aggiunta di maionese e ketchup fatte da noi) sempre del mitico DARIO CECCHINI ….

Eccoci finalmente alla “BISTECCA ALLA FIORENTINA”

ESCLUSIVAMENTE DALLA MACELLERIA DI DARIO CECCHINI DI PANZANO IN CHIANTI.

Fiorentine o costate di taglio non inferiore al chilo e quattro fino agli oltre due chili e mezzo,alte 5/6 centimetri e rigorosamente al sangue.

Persino quel pochino di grasso che è attaccato alla bistecca è saporito e gustoso con aroma alla nocciola, bè inutile fare troppi discorsi meglio assaggiarla.

Invece lo stoccafisso accomodato lo facciamo solo su richiesta con almeno due giorni di anticipo.

Abbiamo parlato di antipasti, primi e secondi ma i contorni per quello che mi riguarda non sono da meno e sono:

verdure alla piastra (solo preparate al momento per cui non le ordinate all’ultimo con la pretesa di averle pronte subito ), patate fritte o al rosmarino ( per patate io intendo quelle vere sbucciate non quelle congelate ) purè e castagne al brandy e le classiche insalate miste a volte il pinzimonio.

I dessert sono quelli classici fatti da noi tiramisù,panna cotta, crema catalana e pesche sciroppate al moscato tutti preparati secondo tradizione
poi ci sono i classici “biscotti di prato”(cantucci) con vin santo, sorbetti e gelati.

Be’ abbiamo anche una discreta scelta di vini che va dal classico fiasco di Chianti fino all’Amarone passando attraverso i migliori rossi da carne.

enu degustazione
Proponiamo un menù con diverse specialità ad un prezzo fisso di 35,00 € tutto compreso
(minimo 2 persone)
Aperitivo di accoglienza con bruschetta
Sushi di Chianina
Tonno del chianti con fagioli cannellini e cipollotto
Gnocchi di patate con crema di tartufo
Pappardelle al sugo di cinghiale
Tagliata di Angus con trevisana alla griglia
Dessert & Caffè
Fiaschetto di Chianti 0.500 per 2 persone
Acqua
Il menù potrebbe subire variazioni a seconda della stagione o della disponibilità delle portate

Celiaci
Abbiamo sempre pane grissini pasta e condimenti apposta per accontentare chi non può mangiare piatti che contengono glutine e rigorosamente per quanto riguarda la pasta cotta in acqua a parte.


Menù bambini
Coperto
“Giginoburger” ( hamburger di 250gr in crosta di pane servito con patate fritte maionese e ketchup) * salse preparate da noi * sempre del mitico DARIO CECCHINI
Coca Cola
Gelato o dessert

20.00 €

Practical information

Open:

Monday Tuesday Wednesday Thursday Friday Saturday Sunday

Closed for holiday:

AGOSTO

Group, meeting & private party facilities:

Maximum people for drinks: 50
Maximum people for sit-down meals: 60
Request proposal from restaurant to host event

Memberships and Awards:

  • Chaîne des Rôtisseurs

Language Spoken:

  • Italian
  • French
  • Spanish

Payment options:

  • Cash in Euros
  • Cash
  • Bancomat
  • Visa
  • Carta Sí
  • Maestro

Parking:

  • Taxi recommended
  • Public parking available
  • Bus parking available

GPS Settings:

Latitude: 44.39201
Longitude: 9.006761

How to arrive by public transportation:

17

Photos

Upload your own photos of Antica Osteria Gigino restaurant

Type the letters:

Save Photos

All photos are moderated. MyTable reserves the right to delete any photos not relevant or appropriate. Photos become the property of MyTable.